Bollo auto – Come ottenere il rimborso

Bollo auto: come ottenere il rimborso? Quando e come fare domanda

bollo auto: domanda rimborso

Non molti sanno che alcune volte è possibile richiedere il rimborso del bollo auto pagato.

Ovviamente tutto ciò può avvenire solamente se si è caduti in errore nel momento del pagamento stesso. Elenchiamo qua di seguito le motivazioni che possono portare l’annullamento del pagamento del costo del bollo e il conseguente rimborso:

  • se si è pagato per errore lo stesso bollo più di una volta
  • se si è pagato più del dovuto
  • se si è effettuato un pagamento non dovuto
  • se il veicolo è stato rottamato/esportato/radiato
  • se si è perso il possesso dell’auto (es. furto dell’auto)

IL DIRITTO AL RIMBORSO BOLLO AUTO

La domanda di rimborso deve essere presentata entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui doveva eseguirsi il pagamento.

DOVE DEVE ESSERE PRESENTATA LA DOMANDA DI RIMBORSO?

Le regioni, destinatarie dei pagamenti, in alcuni casi gestiscono direttamente le questioni che riguardano pagamenti e rimborsi, in altri casi hanno stipulato una convenzione con l’Agenzia delle Entrate. Pertanto:

  • se il pagamento è stato eseguito a favore di una delle Regioni a Statuto ordinario, la domanda di rimborso va indirizzata all’Ufficio Tributi della Regione destinataria dei pagamenti eseguiti e presentata tramite qualsiasi delegazione ACI presente nella Regione di appartenenza;
  • se il pagamento è stato eseguito a favore di una delle Regioni a Statuto Speciale e cioè a favore di Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta, la domanda di rimborso va presentata all’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate del comune della regione destinataria dei pagamenti eseguiti;
  • se il pagamento è stato eseguito a favore di una delle Province autonome di Trento e Bolzano la domanda di rimborso va presentata all’Ufficio Tributi della Provincia destinataria dei pagamenti eseguiti

COME PRESENTARE LA DOMANDA DI RIMBORSO BOLLO?

È possibile reperire la modulistica presso le delegazioni aci, banche e tabaccai abilitati alla riscossione del bollo auto. Oppure i moduli possono essere scaricati gratuitamente dal sito web dell’Aci.

La domanda di rimborso va presentata in carta semplice. I dati anagrafici devono essere indicati chiaramente oltre al codice fiscale del richiedente, le motivazioni per il quale si chiede il rimborso, l’anno di riferimento e gli elementi identificativi del veicolo.

La documentazione da allegare alla domanda cambia sulla base del motivo della domanda:

per pagamenti duplicati occorre allegare:

  • l’originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare ( quello versato per ultimo);
  •  fotocopia della ricevuta di versamento del bollo valido (il primo bollo  che è stato versato);
  •  fotocopia leggibile della carta di circolazione del veicolo per il quale è stato pagato il bollo

 se si  è pagato più del dovuto:

  • fotocopia leggibile della ricevuta di versamento del bollo pagato in eccesso;
  • fotocopia leggibile della carta di circolazione del veicolo per il quale è stato pagato il bollo

se si è effettuato un versamento non dovuto:

  • originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare;
  • la fotocopia leggibile dell’atto da cui risulti che il pagamento non era dovuto (es. denuncia di furto, copia dell’atto di vendita, certificato di avvenuta consegna per la demolizione, ecc.).

 

Può essere rimborsata la somma minima di euro 10,33.

 

6 Commenti su Bollo auto – Come ottenere il rimborso

  1. Salve.
    Ho acquistato un’auto ad aprile e versato alla concessionaria quella vecchia.
    Il bollo della macchina vecchia è pagato per tutto l’anno, posso recuperare la spesa??
    Sono residente in Sardegna.
    Grazie…….

    • Salve Christian, si come riportato nell’articolo può richiedere il rimborso. Essendo residente in Sardegna, Regione a Statuto Speciale, la domanda di rimborso va presentata all’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate del comune della regione destinataria dei pagamenti eseguiti. Ricordi:
      – non è possibile ottenere il rimborso se il bollo era nell’ultimo mese di validità
      – il diritto di rimborso decade il terzo anno successivo a quello in cui è stato effettuato il pagamento, quindi non può essere presentata la domanda dopo 36 mesi.

  2. buongiorno. sto acquistando una nuova auto che mi verrà consegnata ad inizio dicenbre. nell’agosto scorso ho pagato il bollo dell’attuale auto di cui perderò il possesso in favore della concessionaria. ho diritto a chiedere un rimborso dell’attuale bollo? a chi?
    grazie,
    guglielmo.
    sono residente nel commune di roma.

  3. elisabetta colombo // 6 agosto 2017 a 8:14 // Rispondi

    Ho pagato un bollo arretrato dal tabacchino,con mora,di 168,00.
    Dopodiche mi sono ricordata che avevo acquistato l’auto ad agosto,e quel bollo scadeva ad aprile,quindi avrebbe dovuto pagarlo la proprietaria precedente.
    Ho compilato i moduli presso una sede,e ho spedito tutto alla regione,con ricevuta di ritorno.
    Dopo piu’ di un mese ancora nulla.
    Quanto bisogna aspettare?
    Grazie

    • Salve Elisabetta, il rimborso viene di solito respinto solo se la somma da rimborsare è troppo bassa. I tempi sono di solito abbastanza lunghi quindi non possiamo che consigliarti di attendere ancora o di chiedere info direttamente all’agenzia o ente a cui hai presentato richiesta.

  4. SALVE,
    l’anno scorso (2016) ho pagato una cartella dell’agenzia delle entrate per il bollo auto 2013.
    Adesso a distanza di un anno controllo i pagamenti e mi accorgo che quel bollo era già stato pagato.Adesso dovrei chiedere il rimborso ma non ho la carta di circolazione in quanto quella macchina è stata venduta..come posso fare per superare questo passaggio?
    Grazie

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*