Auto usate: meglio acquistarle da privati o in concessionaria?

Vantaggi e svantaggi acquisto auto seconda mano

Auto usate: meglio acquistarle da privati o in concessionaria?

Esistono dei vantaggi e degli svantaggi in ogni cosa, figuriamoci se l’argomento riguarda la compravendita delle auto usate che in Italia ha rappresentato (e rappresenta a tutt’oggi) il ‘salvagente’ del settore automobilistico.

Vi abbiamo già parlato di come evitare una truffa quando si decide di acquistare un usato e vi abbiamo invitato a stampare e compilare una checklist per valutare un’auto usata a 360°. Ora affrontiamo le differenze tra l’acquisto di una macchina usata da un privato e in concessionaria.

Le differenze sono principalmente 2:
1. Costo auto usata
2. Garanzia auto usata

  1. Costo auto usata: circa 400€ di differenza tra il prezzo concessionaria / privato

La convenienza e il risparmio sono le principali motivazioni che spingono chiunque a optare per un’auto usata. Il risparmio è ovviamente maggiore se decidiamo di acquistare da un privato con il quale è possibile lanciare delle controfferte fino al raggiungimento di un accordo che vada bene ad entrambi. Il risparmio, ovvero la differenza di costo, tra la stessa auto acquistata da un privato o in concessionaria, si può tradurre in una cifra che si aggira sui 400€. Facile intuire i motivi per cui un’auto in concessionaria costi di più:
se un privato può ‘fare il prezzo’ che meglio ritiene opportuno – magari consultando le quotazioni auto delle migliori riviste di settore – una concessionaria ha come obiettivo ultimo quello del guadagno e per farlo applica il prezzo suggerito dai listini EuroTax e tiene conto di tutte quelle spese ordinarie alle quali deve sottostare.

Traendo una conclusione da quanto appena detto, possiamo dire che tenendo conto delle spese e regole di una qualsiasi concessionaria è inopportuno parlare di un costo auto usata meno conveniente o maggiorato.
L’affare va in realtà calcolato su altri parametri: anno di immatricolazione, chilometri, marca e modello auto, tipo di motore, eventuali sinistri subiti, manutenzione etc. Da prendere in considerazione anche gli optional di cui l’auto è dotata.

Tutti questi parametri sono quelli presi in considerazione dai listini ufficiali di quotazioni auto usate che ‘decidono’ quale sia il valore commerciale di quel modello di auto, con quel tot di km percorsi. Ad aiutarvi nella convenienza di un usato ci sono poi numerosi comparatori di annunci online e la possibilità, sempre sul web, di confrontarsi con esperti del settore e con l’esperienza di tutti quelli che prima di noi hanno acquistato una macchina di seconda mano. Prima di decidere se comprare o meno ricordate di tenere tutti quei costi secondari che bisogna preventivare (vedi costo passaggio di proprietà, costo bollo auto etc.) .

  1. Garanzia auto usata: dove si ha una maggiore tutela

Una concessionaria, un autosalone, officina, rivenditore sono obbligati dal Codice del Consumo ha fornire una garanzia legale di 24 mesi. Sottoscrivendo un contratto con una concessionaria quindi acquisite il diritto di recesso se vi rendete conto che l’auto non è come vi era stata presentata e avete diritto ad alcune garantire sostituzioni/riparazioni.

Il contratto di vendita invece non è obbligatorio se la compravendita avviene tra privati (lo dice il codice civile) ma potete sempre visto il suo costo quasi nullo al vostro venditore.

Ti è stata utile la pagina?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*