Caricatori batterie auto: costi e come sceglierlo

Caricatori batterie auto: come si sceglie il caricatore per la batteria giusto per la nostra auto?

Caricatori batterie auto - Modelli e costi

I motivi per cui sia necessario avere a disposizione uno o più caricatori batterie auto sono abbastanza ovvi, ma rivediamo insieme quali sono le principali cause che fanno scaricare le batterie delle macchine.

  • Luce interna, fari, autoradio rimasti accesi per tante ore
    Solo gli ultimi modelli auto hanno tra le dotazioni lo spegnimento automatico o il sistema sonoro che ti ricorda di dover spegnere tutto nel momento in cui si estrae la chiave dal sistema di accensioni. Nei mesi più freddi inoltre e se l’auto è datata anche il fermo auto per un tempo prolungato può portare la batteria a scaricarsi del tutto.
  • Guasto all’alternatore
    Con un guasto all’alternatore, la prima a rimetterci è la batteria che non riesce a auto-ricaricarsi a sufficienza durante la corsa andando a compensare così l’energia usata anche quando la macchina è ferma (è la batteria che permette il funzionamento di orologio, antifurto, chiusura centralizzata e centralina).
  • Batteria in scadenza
    La vita media di un batteria auto di media qualità è di 4/5 anni. Ad un invecchiamento precoce influisce una scarsa manutenzione, dispositivi e altre cause che ne hanno causato lo scaricamento più volte e ancora le temperature sia troppo fredde sia troppo alte.

In tutti questi i casi i caricatori batteria auto potrebbero essere una fonte di salvezza (momentanea o più a lunga durata) e aiutarci nel caso in cui si venga lasciati a piedi dalla propria macchina. Ma dati i numerosi modelli e marche disponibili, come si sceglie il caricatore per la batteria giusto per la nostra auto? È preferibile acquistare un modello semplice e low cost o investire in uno dei caricatori batteria più sofisticati?

Tipologie più comuni
Caricabatteria auto a impulsi, a induzione, switch, trickle. Si differenziano inoltre per la tipologia di caricamento: ricarica da zero, solo avviamento, mantenimento carica.

Caratteristiche a cui prestare attenzione

  • Amperaggio
  • Velocità di ricarica
  • Modello portatile o da garage

Caricatori batterie auto: rapporto costo-qualità
Basarsi solo sul costo dei caricatori batterie auto per una scelta può portare a delle brutte sorprese in primis quello di doverlo buttare via dopo un solo primo utilizzo. Conseguenza ancora più grave di una carica effettuata con un prodotto di scarsa qualità è quella di danneggiare del tutto la batteria dell’auto con una tensione sbagliata o un sovraccarico e di doverla quindi sostituire. I caricatori di scarsa qualità inoltre non permettono di regolare la velocità di caricamento che è consigliabile avvenga lentamente e non assicurano un livello stabile della corrente in uscita.
Scegliete quindi in base alle caratteristiche e alle garanzie che i caricatori batterie auto riportano nella confezione. Il modello può essere anche basic, ma sicuro e funzionale per risolvere in poco tempo un problema improvviso.

Tra le marche e i modelli di caricatori batteria consigliati: Black & Decker Bdv090 (da 25 €), Einhell 1056100 BT-BC 5 (da 25 €), DECA 0400204 (da 54 €), Noco G1100EU Genius (da 42 €).

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*