Liquido antigelo auto e catene da neve: prepara l’auto all’inverno

Come scegliere le catene da neve: tipi, prezzi, vantaggi

come scegliere le catene da neve

Quando arriva la stagione invernale, è importante compiere alcuni controlli di manutenzione sulla nostra auto per garantire una guida sicura ed affidabile.

Prima dell’arrivo delle temperature più rigide, occorre porre nel serbatoio del tergicristallo e del radiatore, oltre all’acqua, anche il liquido antigelo auto, una miscela che previene la solidificazione dell’acqua utilizzata dal circuito per raffreddare il motore. Per la quantità corretta, occorre seguire quella consigliata dal produttore.

La durata ovviamente varia in base al suo utilizzo, ma è in genere lunga. Il liquido antigelo auto nella vaschetta del tergicristallo consente la normale pulizia del vetro e una migliore visibilità.

Per quanto riguarda le auto alimentate a gasolio, se le temperature sono particolarmente rigide, esistono dei prodotti specifici, degli additivi che si versano nel serbatoio, per evitare che il carburante si cristallizzi.

Come scegliere le catene da neve giuste

Le catene da neve sono una valida ed economica alternativa agli pneumatici invernali. Dato che sono obbligatorie (quest’anno dalla data del 15 novembre 2017) su strade soggette a ordinanza, prima di decidere quali acquistare, bisogna verificare se la propria auto è catenabile. Basta controllare questa informazione sul libretto d’uso e manutenzione della macchina. Sul libretto di circolazione sono reperibili anche le dimensioni dei copertoni in modo da sapere come scegliere le catene da neve corrette.

Non tutte sono uguali e infatti, bisogna scegliere quelle omologate per il nostro Paese, le CUNANC 178-01 o le O-Norm, altrimenti si incorre ad una possibile sanzione (leggi costo multa catene da neve).

Ci sono diversi tipi di catene da neve:

  • a Y, indicate per le zone dove le nevicate sono rare e non fitte, economiche ma difficili da montare;
  • catene da neve a rombo, più costose;
  • catene da neve ragno, la soluzione ideale per chi ha poco spazio tra parafango e gomma, offrono buona aderenza e prestazione;
  • Socks, delle fasce che vengono installate alla gomma senza danneggiare i cerchione e che favoriscono una buona aderenza all’asfalto. Veloci da montare ma non sono omologate e non si possono usare dove vige l’obbligo;
  • Catene tessili, una via di mezzo tra le catene metalliche e i socks.

Come i tipi, anche le marche sono varie. Vanno montate sulla coppia di ruote sulle quali grava la trazione dell’auto (anteriore, posteriore o integrale permanente).

Il prezzo varia a seconda della misura e della qualità delle catene stesse (dai 30 euro ai 150 circa) e si possono acquistare sia nella grande distribuzione che nelle stazioni di servizio e rifornimento.

Una volta montate le catene da neve (anche per chi non ha dimestichezza, non è così complicato come si pensa), controlla che siano fissate adeguatamente e ricorda che il limite di velocità non può superare i 50 km/h, per non correre il rischio di romperle o creare danni alla vettura.

Se prevedete di viaggiare in zone innevate seguite questi consigli ed equipaggiatevi al meglio.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*