Divieto di accesso: qual è il costo multa?

Qual è il costo multa per divieto di accesso o meglio, per chi viola un senso vietato?

Costo multa divieto di accesso e costo multa senso vietato

Anche se chiamarlo segnale di divieto di accesso è improprio dall’ormai lontano 1992, il suo significato non è cambiato e la multa scatta comunque se beccati ad infrangerlo!

Per chiarire ogni dubbio, stiamo parlando della segnaletica verticale generica che riporta un cerchio rosso con una barra bianca orizzontale al centro. Il segnale di divieto di accesso ha cambiato il suo nome in segnale di senso vietato, ma continua ad indicare secondo il Codice della Strada che “nessun veicolo può entrare dal lato in cui è posto il segnale”.

A differenza del divieto di transito, che proibisce la circolazione dei veicoli in qualsiasi senso di marcia, il senso vietato riguarda un solo senso. Viene utilizzato per le strade a senso unico di marcia, per vietare l’accesso dei veicoli da un lato della strada e consentirne la sola uscita.

Vai a pagina 2 per scoprire i costi

[nextpage title=”Qual’è il costo multa per divieto d’accesso?”]
Qual’è il costo multa divieto di accesso?
Chi viola il segnale di senso vietato (ex divieto di accesso) è soggetto sia ad una sanzione amministrativa sia alla decurtazione di punti patente.

Secondo l’articolo 143 del CdS che disciplina la posizione dei veicoli sulla carreggiata “Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168”.

Occorre però precisare che il confine tra il violare un divieto di accesso e circolare contromano è molto sottile. La Cassazione ha infatti stabilito più volte che andare in senso vietato è paragonabile all’andare contromano e se la multa viene emessa per questa seconda infrazione non sarà contestabile e si dovrà pagare un importo che può variare da  euro 162 a euro 646 più la decurtazione di 4 punti patente.

Un’ulteriore aggravante riguarda il punto in cui si emette la violazione. Il comma 12 infatti sottolinea:

Chiunque circola contromano in corrispondenza delle curve, dei raccordi convessi o in ogni altro caso di limitata visibilità, ovvero percorre la carreggiata contromano, quando la strada sia divisa in più carreggiate separate, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 318 a euro 1.272. Dalla violazione prevista dal presente comma consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi, ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI. In casi di recidiva la sospensione è da due a sei mesi”.

In quest’ultimo caso oltre al costo multa per divieto di accesso (o meglio circolazione contromano), si perderanno 10 punti patente.




Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*