È possibile controllare multe in arrivo?

Come sapere se si hanno multe da pagare

come controllare multe prese

In molti ci chiedono come controllare multe in arrivo. Capita spesso di avere il dubbio di aver infranto qualche codice della strada e di temere di ricevere una multa. Si pensi alla multa divieto di sosta, al passaggio con il semaforo giallo, agli autovelox e telecamere nelle vie ztl, basta un attimo di disattenzione e per togliersi ogni dubbio si cerca il modo di vedere multe prese.

Controllare multe in arrivo: è possibile online?

Purtroppo non è ancora possibile verificare se abbiamo preso una sanzione prima della sua notifica. Perché questo sia possibile è necessario un data base che raccolga tutte le multe emesse dai vari comandi di polizia e carabinieri. Una banca dati aggiornata costantemente e consultabile dai cittadini in base alla propria targa.
Solo in questo modo sarebbe possibile vedere multe online e prepararsi a dover pagare l’importo multa dovuto.
Con l’automazione di autovelox e rilevamento con la targa di eventuali bolli auto non pagati, revisione scaduta, fermi amministrativi in atto, si sta in parte costruendo una rete unificata di tutto ciò che riguarda ogni singola auto registrata al PRA. Tuttavia lato sanzioni la questione si complica ulteriormente poiché spesso la comunicazione al comando di eventuali multe emesse da un agente arriva in maniera asincrona e spesso non viene digitalizzata.

Controllare multe in arrivo: è possibile offline?

Appurato che controllare multe online non è ancora possibile, una possibilità resta quella del ‘porta a porta’. Non si tratta di un eufemismo in quanto si può solo ipotizzare quale corpo e comando di polizia potrebbe aver rilevato l’infrazione. Anche in questo caso sarebbe necessario un registro generale dei verbali dal quale poter risalire comunicando la targa.

Perché non è possibile controllare multe in arrivo?

Le ipotesi più complottiste e sbrigative vedono una convenienza per Stato e comuni sull’assenza di questo servizio al cittadino. Questo in riferimento non solo alla consultazione di multe appena prese, ma anche nel caso in cui si voglia verificare lo storico della propria macchina e accertarsi che non ci siano vecchie sanzioni da pagare pendenti.

Diciamo che non esiste ‘il ravvedimento operoso’ per le multe al codice della strada.
Per sapere se si è davvero preso una sanzione, bisogna aspettare la notifica della multa a casa ovvero 90 giorni inclusi i giorni festivi.
Per sapere se non si è pagata qualche vecchia multa, bisogna aspettare la cartella esattoriale.

In riferimento ai termini della notifica, sia in riferimento alle multe, sia di eventuali bolli auto non pagati, ricordate che è davvero importante che vengano rispettati. Una notifica che arriva dopo 100 dalla sua contestazione, non è più valida così come sarà caduta in prescrizione la richiesta di un bollo dopo 3 anni.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*