Riscatto anni di laurea (universitari)





Il riscatto degli anni di laurea è un operazione che ultimamente è tornata alla cronaca. E’ inutile dire che, in questo periodo di crisi economica, decidere se sia conveniente o meno “investire” il proprio denaro per riscattare la propria laurea, tutti gli anni universitari, è molto difficile, soprattutto considerando le continue riforme normative riguardanti l’innalzamento dell’età pensionabile ed il calcolo delle varie pensioni. Il riscatto consente di avere uno sconto sull’età per l’accesso al pensionamento equivalente alla durata legale del corso di laurea frequentato; il periodo riscattato si colloca infatti all’inizio della carriera lavorativa. Ciò potrebbe essere vantaggioso, sempre che nel frattempo non intervengano nuove leggi che complichino nuovamente e ulteriormente la situazione.

Calcola il costo del riscatto degli anni universitari

(Solo per le lauree successive al 1996)


Calcola quanto ti costerebbe una pensione integrativa con soli 3 click!


Genertel.it



Il costo varia in base all’epoca cui si riferiscono gli anni da riscattare, se lavori o no. Tutti i ragazzi che non hanno mai lavorato potranno chiedere il riscatto pagando un contributo su un reddito fisso che è quello stabilito dalla legge per artigiani e commercianti, applicando l’aliquota contributiva del 33%. Quindi se vuoi riscattare gli anni della laurea dovresti pagare oggi, se sei inoccupato, 4.800 euro per ogni anno di corso (a partire dal 1/01/2011). Un vantaggio fiscale Ricordati che se sei un lavoratore l’importo del riscatto lo puoi dedurre dall’imponibile fiscale, mentre se sei inoccupato e fiscalmente a carico dei tuoi genitori o di altre persone, l’importo potrà essere detratto, per il 19%, dall’imposta dovuta. Se si tratta di periodi precedenti al 1° gennaio 1996, il costo sarà calcolato con il sistema retributivo che si basa su alcuni dati variabili. Per determinare il costo del riscatto si tiene conto di fattori demografici, previdenziali (età, sesso, anni di contribuzione versata) e ci si avvale anche dell’aiuto di particolari tabelle che contribuiscono al calcolo del riscatto. Più saranno gli anni di lavoro e più alte le retribuzioni, maggiore sarà il costo del riscatto. Se i periodi da riscattare sono successivi al 1° gennaio 1996 l’importo sarà determinato con il calcolo contributivo, calcolato sulla base dell’aliquota contributiva obbligatoria alla retribuzione lorda, in vigore al momento della domanda, moltiplicato gli anni da riscattare. La somma da versare per i periodi da riscattare sarà comunicata dall’Inps e si potrà pagare ratealmente o in unica soluzione. Puoi pagare in 120 rate Per agevolarti nel pagamento potrai pagare l’intero importo rateizzato in 120 rate mensili senza l’applicazione di interessi. I bollettini di pagamento sono forniti direttamente dall’Inps e potrai versarli presso gli uffici postali o presso le banche o presso i tabaccai. Puoi pagare anche online sul sito Inps se hai il Pin oppure tramite Rid bancario.
Per saperne di più visita il sito dell’INPS

Riscatto anni di laurea (universitari)
3.78 (75.56%) 18 votes