Costo acquisto auto: tutte le spese da preventivare prima di acquistare un’auto

Costo acquisto auto: tutte le spese da preventivare prima di acquistare un’auto

Quando si decide di comprare un’auto, e non importa se questa sia usata o nuova, non bisogna fermarsi alla sola cifra letta nel preventivo della concessionaria o all’affare strappato durante la compravendita con un privato.
Il mero costo dell’auto è infatti solo la principale spesa da affrontare, forse è la più consistente ma non di certo l’unica da prendere in considerazione quando si preventiva la spesa per l’acquisto di un’auto.

Il proprio budget a disposizione andrà infatti suddiviso in 5 voci la cui somma rappresenterà il reale costo acquisto auto.

  • Costo/quotazione dell’auto
    Dovrà comprendere anche gli eventuali interessi nel caso venga richiesto un pagamento rateizzato.
  • Costo passaggio di proprietà
    Nel caso si decida per un usato occorre calcolare il costo del passaggio di proprietà dovuto per la registrazione dell’atto di vendita e l’aggiornamento della carta di circolazione al PRA. Il costo del passaggio di proprietà prevede sia degli importi fissi (Emolumenti ACI, Imposta di bollo per registrazione al PRA, diritti DTT, Imposta di bollo per aggiornamento carta di circolazione) sia degli importi che variano in base alla residenza (imposta Provinciale di Trascrizione) e all’agenzia di pratiche auto alla quale ci si rivolge per il disbrigo delle pratiche.
  • Costo assicurazione auto
    Le opzioni in riferimento all’RCA possono essere molteplici e ad ognuna andrà a corrispondere una spesa differente. I fattori che vanno ad influenzare il costo del premio sono la possibilità di poter usufruire della Legge Bersani o meno, l’età e la provincia di residenza di chi stipula la polizza, se si è o meno un neopatentato. Inoltre con l’acquisto di un’auto nuova si potrebbe essere ‘fortunati’ in quanto spesso nel costo auto è compresa l’assicurazione per il primo anno.
  • Costo bollo auto
    Facile da preventivare e calcolare (in base ai CV/KW e alla regione di residenza), il bollo auto è la tassa di proprietà da pagare annualmente che spetta al proprietario del veicolo. Nel caso di acquisto di un usato il bollo potrebbe essere già stato pagato dal vecchio proprietario per l’anno corrente, ma è sempre bene chiedere o fare un controllo).
  • Costo tagliando auto
    I tagliandi auto non sono obbligatori, ma ci piace definirli un risparmio a lungo termine poiché una manutenzione regolare allunga la vita del veicolo stesso. Il costo del tagliando è variabile (modello auto, cilindrata, chi effettua il tagliando) mentre la scadenza viene decisa dalla casa automobilistica in base a un rapporto tempo/km percorsi.
  • Costo revisione auto
    Se l’auto è nuova il primo costo per la revisione dovrà essere effettuato dopo 4 anni ( e ogni 2 per i successivi) mentre nel caso di un’auto usata è bene controllare la data di scadenza sul libretto di circolazione. In ogni caso i costi sono fissi: 45€ se vi rivolgete direttamente alla motorizzazione, 64,80€. Se vi rivolgete ad una officina autorizzata di vostra scelta.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*