Microcredito FSE – Regione Sardegna

microcredito regione sardegna

Di cosa si tratta?

L’obiettivo del Fondo Microcredito FSE è quello di sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali, ovvero la realizzazione di nuovi investimenti nell’ambito di iniziative già esistenti, da parte di categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito e in condizione di svantaggio.

L’importo finanziabile avrà un importo minimo 5.000 €, fino ad un massimo di 25.000 €.

Pagina del bando

Chi può averne diritto?

  1. Soggetti a rischio di esclusione sociale (lavoratori over 50, giovani disoccupati o inoccupati, cassa integrati);
  2. Cittadini che non usufruendo di altre sovvenzioni pubbliche o indennità di disoccupazione e/o mobilità si trovino in condizioni di disoccupazione o inoccupazione;
  3. Donne;
  4. Soggetti svantaggiati così come individuati dalla L.R. 22 aprile 1997 n.16 art 24 tra cui, a titolo esemplificativo i soggetti diversamente abili, migranti, ex detenuti, ex tossicodipendenti, ecc. e art.2 lettera 4 comma g) del Regolamento 651/2014;
  5. Famiglie monoparentali;
  6. Coloro che non posseggano un diploma di scuola media superiore o professionale;
  7. Nuovi imprenditori.

I settori ammessi a partecipare al bando sono:

  •  Turismo (alloggio, ristorazione, servizi);
  • Servizi sociali alla persona;
  • Tutela dell’ambiente;
  • ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione);
  • Risparmio energetico ed energie rinnovabili;
  • Servizi culturali e ricreativi;
  • Servizi alle imprese (incluse le consulenze di tipo gestionale, scientifico e tecnico);
  • Manifatturiero;
  • Commercio di prossimità;
  • Artigianato.

 

Quali sono le spese ammissibili?

  • Le spese di funzionamento e di gestione, le spese per l’occupazione di nuove risorse umane e le spese generali conseguenti all’avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale o alla realizzazione di un nuovo investimento nell’ambito di iniziative esistenti;
  • Le spese per investimenti fissi limitatamente a impianti, macchinari, attrezzature, mezzi mobili e opere murarie per adeguamento e messa a norma dei locali.

 

Condizioni di finanziamento.

I finanziamenti concessi saranno erogati ai destinatari sotto forma di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:

  • Durata massima: 60 mesi
  • Tasso applicato: 0%
  • Rimborso: in rate costanti posticipate mensili, con decorrenza sei mesi dalla stipula del contratto, o 18 mesi per le imprese costituende all’atto della presentazione della domanda.
  • Modalità di pagamento: rimessa diretta con addebito sul conto corrente (RID).
  • Garanzie: Al momento dell’istruttoria della domanda di finanziamento non saranno richieste garanzie reali, patrimoniali e finanziarie, fatta eccezione per le società a responsabilità limitata e per le cooperative a responsabilità limitata alle quali potranno essere richieste garanzie, di tipo personale, anche collettive (parziali o in solido).Le S.r.l. / S.c.a.r.l. dovranno obbligatoriamente compilare il riquadro relativo alle garanzie, sia nel caso di imprese esistenti che non, data la natura giuridica che ne implica la necessità.

La presentazione delle domande in Sardegna partirà dal 17 settembre 2014.


Inserisci i tuoi dati per richiedere una consulenza e per valutare con un esperto la gestione della pratica:

Ti è stata utile la pagina?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*