Prestito personale: i documenti necessari

checklist auto usata

Quando si richiede un prestito, è inevitabile dover presentare un minimo di documentazione.

Di solito le finanziarie hanno una  sorta di kit usato per il censimento del cliente; a questo kit si allegano alcuni documenti anagrafici e reddituali, più una serie di moduli. Vediamo il tutto nel dettaglio:

Per tutte le categorie finanziabili: 

  • Modulo per l’accettazione della Privacy, nel quale concedete l’uso dei vostri dati personali per gli scopi illustrati nel modulo stesso;
  • Richiesta di finanziamento firmata dal richiedente e dall’eventuale coobbligato. In questa scheda sono presenti tutte le caratteristiche del finanziamento richiesto;
  • Copia fronte e retro di un documento di identità: carta di identità o patente di guida, di solito non è accettato il passaporto. (Nel caso di extracomunitari è richiesta anche la copia valida del permesso di soggiorno e se questo è scaduto viene richiesto il tagliandino di rinnovo);
  • copia fronte e retro del codice fiscale o del tesserino sanitario;
  • Recapito telefonico intestato al richiedente o a un familiare convivente, meglio se fisso. Se non presente recapito cellulare e copia ultima bolletta intestata a richiedente o familiare convivente;
  • copia estratto conto;
  • Eventuali documenti che comprovino la presenza di altri redditi (ad esempio rendita da immobili affittati);
  • Copia di documento attestante la proprietà dell’immobile se si dichiara di risiedere in abitazione di proprietà.




Per i dipendenti: 
  • Copia dell’ultima busta paga;
  • Se extracomunitari, documentazione attestante l’anzianità di servizio pari ad almeno 12 mesi, 6 mesi per gli italiani e a seconda delle finanziarie;
  • Recapito telefonico fisso del posto di lavoro intestato al datore di lavoro (il cellulare penalizza la valutazione della pratica)

Liberi professionisti e lavoratori autonomi: 
  • copia ultimo Modello Unico presentato e ricevuta di presentazione dello stesso e pagamento F24;

Pensionati:
  • Copia ultimo cedolino pensione oppure
  • Cedolino riepilogativo oppure
  • Modello CUD oppure
  • Modello Obis M oppure
  • Modello 730/Unico

La finanziaria si riserva poi di richiedere qualsiasi altro tipo di documentazione aggiuntiva ritenuta necessaria per l’istruttoria della pratica.
Grazie a questa documentazione, la finanziaria sarà in grado di valutare il merito creditizio del cliente e di valutare quindi il rischio e la possibilità di fornire o meno il finanziamento richiesto.




Ti è stata utile la pagina?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*