Passaggio di proprietà – Ritardo nella registrazione al PRA

Entro 60 giorni dall’autentica della firma, chi acquista un auto, deve registrare al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) il passaggio di proprietà.

Nel caso in cui però non siate riusciti entro tale scadenza ad effettuare la registrazione, potete comunque richiedere il passaggio di proprietà del veicolo pagando  oltre all’importo dell’imposta provinciale di trascrizione (IPT) anche la sanzione per il ritardato pagamento, pari al trenta per cento dell’importo dell’IPT dovuta, e gli interessi legali (dovuti sulla sola IPT).

Ravvedimento operoso
È possibile pagare la sanzione in misura ridotta richiedendo il “ravvedimento operoso”; in tal caso la sanzione sarà pari a:

  • a un decimo, se la presentazione della richiesta avviene dal sessantunesimo al novantunesimo giorno dalla data dell’autentica della firma del venditore sull’atto di vendita;
  • a un ottavo, se la presentazione della richiesta avviene dal novantunesimo giorno e fino ad un anno dalla data in cui è stata commessa la violazione (cioè sessanta giorni più trecentosessantacinque giorni).

Il versamento della sanzione ridotta, per effetto del “ravvedimento”, deve avvenire contestualmente al pagamento della IPT e al pagamento degli interessi legali dovuti sul solo importo dell’imposta base (cioè sull’importo IPT senza sanzione).

Ravvedimento operoso “veloce”
Nel caso in cui il ritardo sia inferiore ai 15 giorni, la sanzione invece è inferiore:

  • la sanzione IPT, già agevolata al 3%, viene ulteriormente ridotta a 1/15 del 3% (cioè allo 0,2%) per ciascun giorno di ritardo.

Passaggio di proprietà – Ritardo nella registrazione al PRA
3 (60%) 2 votes

12 Commenti su Passaggio di proprietà – Ritardo nella registrazione al PRA

  1. Buongiorno, volevo sapere quanto dovrò pagare di registrazione al PRA compreso le sanzioni poichè i 60 gg sono scaduti oggi 6/04/2012, su una moto 125 di cilindrata con 8,5 KW in provincia di pavia (residenza).
    grazie 1000!!

  2. Ciao non so se questa è l’area giusta per porre la mia domanda.
    Cercherò di essere breve: sto acquistando un’automobile fuori regione,vorrei evitare di rivolgermi ad una agenzia. In un unico incontro con il venditore posso portare già via l’auto?
    Basta solo autenticare le firme sul CDP? leggevo sul sito aci che recandomi ad uno sportello del PRA mi rilasciano un modulo il quale occorre la firma di ambedue. Potete delucidarmi per favore? Grazie in anticipo.

    • Ciao Claudio, esatto. Basta la compilazione del modulo T del certificato di proprietà dell’auto e l’autentica della firma presso uno degli uffici abilitati. Trovi tutte le informazioni necessarie all’interno di questa pagina :http://www.calcolocosto.it/costo-passaggio-di-proprieta/autentica-della-firma/ .

      Io ti consiglio gli uffici dell’anagrafe, ci vogliono davvero 10 minuti. Dopo aver fatto questo puoi portarti via la macchina e registrare il passaggio di proprietà entro 60 giorni recandoti direttamente al pra.

      Spero di esserti stato d’aiuto.
      Ciao
      Gianluca

  3. Salve sono passati 30 giorni dalla date dei 60 giorni l’iscrizione al ora… Ho una macchina di 75 kW quanto mi costo adesso l’iscrizione? Posso fare il ravvedimento operoso?

    • Ciao Valerio, certo, puoi chiedere il calcolo del ravvedimento operoso direttamente al tuo PRA di riferimento.
      Saluti
      Gianluca

  4. giovannella leo // 20 gennaio 2016 a 11:39 // Rispondi

    Salve, sto vendendo un auto di mia proprietà entro il 29/01/16. il bollo scade il 31/12/15 e quindi da pagare entro il 31/01/16. In questo caso a chi tocca pagare il nuovo bollo a me che vendo oppure al nuovo acquirente ?

    • Ciao Leo,
      il bollo in questione in questo caso sarà ancora a carico tuo, perchè oltre scadenza.
      Saluti
      Gianluca

  5. Salve ho fatto fare firma in comune per acquisto di una macchina che ho preso in Campania,la macchina è arrivata in carro attrezzi perché non funzionante,e andato al ora per passaggio scopro che c’è un fermo amministrativo di 7 volte il valore del mezzo.
    In questo caso passati ormai tre mesi che chiamo il venditore e non risponde,io incorso in qualche sanzione?
    Grazie Luigi.

    • Ciao Andrea,

      tu non incorri in nessuna sanzione. Non hai ancora registrato al PRA il passaggio di proprietà, quindi risulta ancora in carico al vecchio proprietario. Vai ad effettuare la denuncia ai carabinieri per truffa.

      Saluti
      Gianluca

  6. salve, devo vendere un´auto e oggi ho scoperto che e´ possibile fare una sorta di passaggio in comune e che poi l´acquirente ha 60 gg di tempo per registrare il passaggio al PRA.. e se poi non registra e succede qualcosa chi ne e´responsabile??
    cosi´come eventuali multe o incidenti??
    la ringrazio in anticipo
    Daniela

    • Salve Daniela, per ovviare all’inconveniente che il nuovo proprietario non registri al PRA l’atto di vendita, conviene recarsi al PRA o presso uno Sportello Telematico dell’Automobilista (e non al comune) per effettuare l’autentica della firma e chiedere contestualmente la registrazione del passaggio di proprietà. Questo rappresenta uno dei principali vantaggi della digitalizzazione del PRA che garantisce, in un unico blocco, la certezza giuridica dell’aggiornamento dell’archivio del PRA con i dati del nuovo proprietario del veicolo.
      Nel caso capiti quanto da lei auspicato, eventuali multe arriverebbero a suo carico e dovrebbe fare ricorso per risolvere il tutto.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*