Bugatti Chiron: l’auto di serie più potente al mondo!

Prestazioni da Formula 1 per una supercar da 2,4 milioni di euro

Bugatti Chiron: l'auto più potente prodotta in serie

420 Km/h di velocità e una potenza di 1500 CV.
Da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi.
16 cilindri disposti a W e sovralimentati con quattro turbocompressori.

Questi sono i numeri della nuova Bugatti Chiron, presentata al Salone di Ginevra di quest’anno da Casa Bugatti.
Cosa ha di sorprendente?
Numeri e prestazioni da Formula 1, ma su una supercar prodotta in serie!
L’auto più potente, lussuosa, veloce ed esclusiva al mondo che ruba lo scettro alla Veyron, la Bugatti che fino a quel momento deteneva il record come veicolo stradale più veloce mai costruito primo (la Chiron vanta il 25% in più di potenza rispetto alla Veyron).

In Ottobre verranno consegnati i primi 250 modelli prenotati, ma la produzione si fermerà non appena verranno raggiunti i 500 esemplari. Prodotta in serie si, ma non per tutti ovviamente! Il suo costo: a partire da 2,4 milioni di euro tasse escluse.

Dietro i numeri della Bugatti Chiron si nascondono un profondo rinnovamento della meccanica e tutta una serie di ingegneristiche soluzioni che ne hanno migliorato la potenza, il telaio, l’aerodinamica e le emissioni di scarico (4,5 kg di CO2/km).

Per lei anche un design più semplice, lineare e pulito. Realizzata completamente con materiali in fibra di carbonio e titanio, sospensioni indipendenti e trazione integrale permanente, la Chiron è un vero missile a 4 ruote non solo per le prestazioni, ma soprattutto per la tecnologia di bordo che gestisce la velocità in maniera controllata e sicura.

La velocità rimane infatti limitata elettronicamente. Occorre girare una seconda chiave, la Speed Key, per raggiungere i 420 km/h! Se la chiave principale è di tipo wireless, la speed key è stata ricavata all’interno di uno specifico blocchetto in alluminio, posizionato nelle immediate vicinanze del sedile lato guida.

Come accennato, l’aumento di potenza e velocità sono da attribuire al W16 da 8.0 litri, a ben 4 turbocompressori e all’iniezione di benzina duplex a 32 iniettori. Le quattro turbine lavorano a coppie di due: le prime raggiungono i 3.800 giri, le seconde entrano in funzione dai 2.000 ai 6.000 giri (ricordate il cambio a doppia frizione a sette rapporti).

 Con l’aumento della potenza non potevano mancare:
–  un miglioramento sostanziale al sistema di refrigerazione dell’aria grazie al quale, ora, vengono pompati attraverso il motore oltre 60.000 litri d’aria al minuto. La pompa dell’acqua, invece, fa circolare 800 litri di liquido al minuto (il serbatoio principale dell’acqua ha una capacità di ben 37 litri!).
– un miglioramento all’impianto frenante dove ogni disco è 2 cm più largo e 0,2 cm più spesso della Bugatti Veyron.

Degne di nota infine, le migliorie in termini di spazio interno. La Bugatti Chiron è più alta e larga rispetto alla Veyron e guadagna più spazio a bordo e nel pozzetto anteriore che può ospitare un classico trolley da viaggio da 44 litri. Pronti a partire?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*