Costo multa per sosta in carico/scarico

Qual è la sanzione per chi parcheggia nelle aree riservate al carico/scarico merci?

Costo multa per sosta in carico/scarico

In tutti i centri abitati, soprattutto in prossimità di attività commerciali, troviamo le aree di carico/scarico merci. A livello comunale non abbiamo alcuna norma a disciplinarle, l’unico testo che le regolamenta è il Codice della Strada che all’articolo 7 comma 1 lettera g, per quanto riguarda i centri abitati, afferma che i Comuni possono riservare spazi e dare prescrizioni sugli orari da rispettare ai veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose, questo, mediante una ordinanza del sindaco o di chi ne fa le veci (in genere il Comandante della Polizia Municipale).

Parlare di costo multa per sosta in parcheggi adibiti al carico/scarico merci è un tema più complesso di quello che si possa pensare e necessita di qualche specifica in più per avere un quadro il più completo possibile.

 

Secondo il CdS gli stalli di sosta adibiti al carico/scarico sono destinati a qualsiasi tipologia di veicolo (quindi autoveicoli, autocarri, ciclomotori ecc.) che necessiti di effettuare operazioni di carico e scarico merci, per tutto il tempo necessario per procedervi.

Sarebbe opportuno che la segnaletica di carico/scarico fosse disciplinata da disco orario e integrata da un pannello con le specifiche di orari, limitazioni e di ogni altra informazione utile ad individuare la categoria di mezzi destinatari dell’utilizzo dello spazio per la sosta.

Ma in caso di mancanza di indicazioni, in linea generale si dispone che, lo spazio riservato al carico e scarico sia valido per sette giorni a settimana/ 24 ore al giorno (il comma 2 dell’art.7 CdS ricorda che i divieti di sosta sono imposti dalle ore 8 alle ore 20, salvo diversamente indicato da relativo segnale), inoltre che sia utilizzabile da chiunque dimostri di effettuare carico o scarico di merci e quindi anche per i mezzi adibiti al trasporto di cose ad uso personale, purché nel rispetto della destinazione d’uso del veicolo secondo l’art 82 del Codice della Strada.

Si ha una violazione del divieto di sosta – che potrebbe appunto essere punito con un costo multa per sosta in carico/scarico – solo nel momento in cui il veicolo è lasciato in sosta, senza procedere al carico/scarico di merci.

Per cui, tenuto conto che è sempre possibile presentare ricorso secondo legge, si consiglia di ricorrere solo se si è in possesso di tutta la documentazione idonea ad attestare la regolarità delle operazioni di carico/scarico merci nel preciso orario in cui è stata accertata la violazione.

Chiunque effettui una sosta senza autorizzazione, senza esporre il relativo contrassegno, senza il disco orario se previsto, oppure superando il tempo massimo consentito, o per motivi estranei alle operazioni di carico e scarico (solo in questo caso quindi sarà presente la specifica di un costo multa per sosta in carico/scarico), sarà tenuto al pagamento di una sanzione amministrativa da euro 41 a euro 168. Nei casi in cui la violazione si prolunghi oltre le 24 ore, la multa sarà moltiplicata per ogni periodo di 24 ore, per il quale si protrae la violazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*