Costo multa uso del clacson

Usare il clacson in città: sapevate che si rischia la sanzione?

Costo multa uso del clacson: rischio sanzione CdS

Nella giungla del traffico quotidiano il suono dei clacson è la più fastidiosa delle colonne sonore. Forse molti non ricordano che l’uso inappropriato dei dispositivi di segnalazione acustica è vietato dal Codice della Strada e si rischia una multa per uso inappropriato del clacson da 41 € a 168 € (che con il pagamento in misura ridotta entro i 5 giorni si riduce a 28,7€).

La sanzione riporterà la nota seguente:

Nel centro urbano, usava il dispositivo di segnalazione acustica violando l’articolo 156, comma 3 e 5 del Codice della Strada.

L’articolo specifica che:

  • il clacson deve essere usato con la massima moderazione;
  • il clacson va usato solamente ai fini della sicurezza stradale;
  • la segnalazione tramite clacson deve essere la più breve possibile.

Per “fini della sicurezza stradale” si intende un caso di effettivo e immediato pericolo, ad esempio il fine di evitare un incidente. Nelle ore notturne, il clacson dovrà essere sostituito con l’uso dei proiettori di profondità a breve intermittenza, ma sempre e solo nel caso in cui sussista un valido motivo.

Fuori dal centro abitato invece, l’uso del clacson è lecito quando “le condizioni ambientali o il traffico lo richiedano al fine di evitare sinistri, in particolare durante il sorpasso”.

L’unica eccezione consentita dell’uso dei segnalatori acustici, senza distinzione tra centro abitato o contesto extraurbano, riguarda il caso in cui si stia trasportando un ferito o un ammalato grave. Solo se sussiste questa circostanza, gli automobilisti sono esentati dall’obbligo di osservare divieti e limitazioni sull’uso del clacson.

Il codice della strada prevede in entrambi i casi solo una multa clacson monetaria mentre non verranno tolti punti dalla patente all’automobilista ne applicate sanzioni accessorie.

Se il Codice della Strada punisce con una multa clacson di 41 € chi lo utilizza per salutare un amico, per far capire all’automobilista che ci precede che il semaforo è ormai verde e per qualsiasi cosa che non gli vada a genio, il codice penale è ben più severo!

Azionare ripetutamente e in maniera prolungata il clacson durante le ore notturne e in centro abitato significa compiere il reato di disturbo delle occupazioni o del riposo di chi abita e si trova nelle vicinanze. In questo caso il rischio è dover pagare una penale di 309€ e l’arresto fino a 3 mesi.

L’uso sconsiderato del clacson è una brutta abitudine comune a molti automobilisti e purtroppo l’articolo 156 non viene applicato con la frequenza che meriterebbe. Siete d’accordo con noi?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*