Costo demolizione auto e cancellazione al PRA

Qual è il costo demolizione auto e cancellazione al PRA

Costo demolizione auto e cancellazione al PRA

La demolizione auto è quel procedimento che consente di distruggere fisicamente un veicolo e smaltire in sicurezza ciò che ne rimane. La procedura completa include anche la sua cancellazione al PRA con tanto di radiazione, la chiusura dell’assicurazione auto e la sospensione del pagamento del bollo auto.
Tale procedura ha ovviamente dei costi che di norma sono a carico del proprietario dell’auto. Le spese di rottamazione e cancellazione al PRA possono essere a carico della concessionaria solo se si usufruisce di particolari incentivi sull’acquisto di un nuovo veicolo.

Ecco quindi cosa fare (se non si acquista un nuovo mezzo) e qual è il costo demolizione auto e cancellazione al PRA.
Per rottamare e demolire una vecchia auto il proprietario deve rivolgersi ad un centro di raccolta e di autodemolizione veicoli, autorizzato dalla regione. La scelta del centro demolizione è importante sia al fine della certificazione dell’avvenuta demolizione sia perché i rottami sono altamente inquinanti e il loro smaltimento rientra nella procedura ‘smaltimento di rifiuti speciali e pericolosi’, disciplinato dal decreto 22 del 5/02/1997.

L’iter di demolizione auto include la sua cancellazione al PRA, la cui registrazione regolamenta il pagamento del bollo auto obbligo che termina con la fine della vita del veicolo.
Spesso ad occuparsi della cancellazione al Pubblico Registro Automobilistico è lo stesso centro di raccolta e demolizione veicoli che riconsegnerà, dopo lo smaltimento, le targhe, la carta di circolazione e il certificato di proprietà/foglio complementare.

Affinché la cancellazione vada a buon fine è fondamentale che sul veicolo non incomba un qualche procedimento di fermo amministrativo che può essere annullato solo con il pagamento delle somme dovute iscritte a ruolo. Tra i documenti da presentare, il certificato complementare è quello più importante. Nel caso questo fosse stato smarrito, rubato o risulti illeggibile, occorre presentare la relativa denuncia emessa dalle autorità competenti.
Scelto il centro demolizione e consegnata l’auto, l’incaricato avrà 30 giorni di tempo dalla consegna del veicolo per presentare la richiesta di cancellazione del veicolo dal PRA mediante la domanda di “cessazione della circolazione per demolizione”. Il proprietario dell’auto dovrà ricevere il certificato di rottamazione, un documento che riporta i dati del proprietario, i dati del veicolo, il numero di registrazione/identificazione e la firma del titolare dell’impresa che rilascia il certificato di rottamazione, data e ora di rilascio del certificato stesso e la data e l’ora di presa in carico del mezzo.

Qual è il costo demolizione auto e cancellazione al PRA
Se alcune voci sono comuni a tutti, altri punti della spesa da affrontare variano a seconda del centro di autodemolizione scelta, dalla regione e comune di residenza.
Costi fissi:
– 32,00 € di imposta di bollo se il proprietario del veicolo presenta il certificato di proprietà OPPURE 48,00  € se si utilizza il modello NP3C in sostituzione del certificato di proprietà;
– 13,50 € Emolumenti Aci;
– costo variabile relativo al trasporto del veicolo fino al centro di demolizione (se questo non può essere portato in autonomia.

Il costo di demolizione auto e cancellazione al PRA può variare dalle 70 alle 150 €. Si consiglia quindi di informarsi prima sui tariffari dei centri di raccolta e se vi sono agevolazioni da parte della regione di residenza per la demolizione di veicoli inquinanti.

Ricordate di conservare il certificato di rottamazione (che solleva il proprietario del veicolo da ogni responsabilità civile, penale e amministrativa) e di verificare, trascorsi 30 giorni, l’avvenuta demolizione e l’effettiva cancellazione al PRA dell’auto.

Con il certificato di demolizione potete inoltre richiedere l’interruzione della polizza auto e recuperare l’eventuale premio residuo già versato. Scopri come in ‘Come richiedere il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione‘.
In riferimento al bollo auto invece, occorre verificare la data di scadenza. Per non pagare il nuovo bollo, la rottamazione deve essere eseguita prima della scadenza e nel corso del mese a disposizione per effettuare il pagamento. Ad esempio, se il bollo scade a Gennaio 2016, la procedura di rottamazione e cancellazione al PRA andrà portata a termine entro il Febbraio 2016.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*