Auto, moto, scooter, bus: quale conviene di più?

Qual è il mezzo di trasporto più conveniente per la città?

Auto, moto, scooter, bus: Qual è il mezzo di trasporto più conveniente per la città?

Sono le 8:30 di un classico mercoledì mattina. Ci troviamo nella zona sud-est di Roma e pronti alla partenza ci sono 4 sfidanti. Ad attenderli un percorso di 17 chilometri e mezzo: da Via Marco Stazio Prisco a Viale Tiziano, esattamente nella sede della Fmi (Federazione Motociclistica Italiana), nel quartiere Flaminio.

Il primo sfidante è a bordo di un’auto.
Il secondo è in sella ad una moto (600 cc).
Il terzo sfidante è in sella ad uno scooter (o ciclomotore).
Il quarto è pronto a prendere l’autobus.

Auto, moto, scooter e bus quindi: chi vincerà la gara secondo voi? Quale mezzo di trasporto sarà il più conveniente in termini di costo e tempo?

Ecco le classifiche della gara.
Quale mezzo di trasporto è arrivato per primo a destinazione?
1° posto: scooter – 41 minuti
2° posto: moto – 43 minuti
3° posto: mezzi di trasporto pubblici – 53 minuti
4° posto: auto – 69 minuti.

Quale mezzo di trasporto è stato il più conveniente?
1° posto: scooter e mezzi di trasporto pubblici – 1,50€
2° posto: moto – 3€
3° posto: auto – 3,70€.

Tirando le somme quindi, il mezzo più veloce per muoversi in città (soprattutto in una città trafficata come Roma) è lo scooter. Utilizzare un ciclomotore risulta essere anche uno dei mezzi convenienti insieme ai mezzi pubblici. Nello specifico, occorre sapere però che il quarto sfidante per portare a termine la gara ha dovuto prendere 3 diversi mezzi di trasporto differenti: un autobus, la metropolitana e un tram.
Deludente (ma immagino che nessuno di voi sia sorpreso) è stata la performance della nostra adorata auto che non solo risulta essere il mezzo meno veloce per muoversi in città, ma anche il più costoso. Ai 3,70€ di carburante bisogna inoltre aggiungere ben 4€ che lo sfidante ha dovuto pagare per il parcheggio.

Nonostante il taglio leggere che abbiamo voluto dare all’argomento, quanto appena descritto è il risultato del Test sulla Mobilità, un progetto europeo promosso dalla FEMA (Federation of European Motorcyclists’ Associations) e realizzato in Italia dalla Federazione Motociclistica Italiana.  Lo stesso test è stato ripetuto in altre città europee con diversi fini:
aiutare e informare i cittadini a vivere meglio con un occhio al risparmio in termini di tempo e denaro
promuovere l’utilizzo delle due ruote a motore per migliorare la circolazione urbana
promuovere l’uso di ciclomotori e motocicli per diminuire l’inquinamento.

Ognuno di noi ha imparato con la propria esperienza ‘a risparmiare’ sia in termini di tempo sia in termini di denaro. Ad incidere sull’economia quotidiana non manca mai la voce trasporti, sia in riferimento al costo/spesa della benzina per l’auto, sia in riferimento al costo dell’abbonamento per l’autobus. Abbiamo il nostro rifornitore di fiducia, abbiamo sottoscritto un abbonamento piuttosto che acquistare biglietti da 1 singola corsa, abbiamo optato per uno scooter perché il costo dell’assicurazione è nettamente inferiore rispetto all’RC auto.

A metter un punto sulle nostre opinioni personali ci ha pensato questo interessante e utile test sulla mobilità i cui risultati sono stati sottoposti all’attenzione dell’Unione Europea per promuovere delle politiche di incentivazione all’uso delle due ruote a motore.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*