Come richiedere il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione

Hai rottamato la tua auto? Ecco come richiedere il rimborso dell’assicurazione!

Come richiedere il rimborso dell'assicurazione auto in caso di rottamazione Hai rottamato la tua auto? Ecco come richiedere il rimborso dell’assicurazione!

Se hai deciso di rottamare la tua auto e di non trasferire l’assicurazione su un’altra autovettura (sempre intestata al medesimo proprietario oppure al coniuge convivente), puoi richiedere il rimborso della parte di premio corrisposta e non usufruita (premio residuo).

Secondo l’articolo 1896 del Codice Civile sulla cessazione del rischio, il rimborso dell’assicurazione auto può essere richiesto per vendita, furto, demolizione o esportazione del veicolo all’estero. Ogni casistica è subordinata a condizioni differenti secondo la causa di cessazione del rischio.

Ma come si richiedere il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione?
Il contratto assicurativo si scioglie se il rischio cessa di esistere dopo la conclusione del contratto stesso, ma l’assicuratore ha diritto al pagamento dei premi finché la cessazione del rischio non gli sia comunicata o non venga altrimenti a sua conoscenza. Nel nostro caso, ciò significa che per recuperare il periodo di garanzia non usufruito, è necessario informare la nostra compagnia assicurativa e produrre la documentazione che attesti l’avvenuta rottamazione.
Richiedere il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione è molto semplice: compilare l’eventuale modulo prestampato che ci viene fornito dalla nostra compagnia assicurativa; restituire il certificato dell’Rc auto, il contrassegno e l’eventuale Carta Verde; presentare i documenti che attestano l’avvenuta rottamazione/demolizione dell’auto comprensivi di tutti i dati del proprietario, dell’impresa che emette il certificato, data e ora di presa in carico del veicolo e del rilascio.

Presentati i documenti, il rimborso del premio non goduto verrà calcolato al netto delle tasse e del contributo obbligatorio al Servizio Sanitario Nazionale a partire dal giorno in cui è stata effettuata la rottamazione:
somma pagata al netto delle tasse (che di solito si aggirano intorno al 23%)
dividere l’importo netto per i mesi di durata del nostro premio (6 o 12 mesi)
moltiplicare per il numero di mesi che mancano alla scadenza della copertura assicurativa indicata sul contratto

È importante sapere che il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione/demolizione non comprende gli eventuali premi aggiuntivi non obbligatori. Ciò significa che tutte le polizze accessorie stipulate e pagate come la “polizza furto e incendio” non verranno rimborsate (nel caso di pagamenti tri o semestrali andranno pagate fino alla scadenza annuale dell’assicurazione).

In caso decidiate di rottamare la vostra auto e richiedere il rimborso dell’assicurazione, manterrete la classe di merito maturata – e certificata nell’ultimo attestato di rischio conseguito – per 5 anni. Se dopo la rottamazione decidete di acquistare un nuovo veicolo a vostro nome (o del vostro coniuge convivente), potete trasferire l’assicurazione Rc auto senza quindi dover richiedere il rimborso e stipulare un nuovo contratto assicurativo.

Come richiedere il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione 5.00/5 (100.00%) 1 vote

3 Commenti su Come richiedere il rimborso dell’assicurazione auto in caso di rottamazione

  1. Evito di commentare che il rimborso è al netto delle tasse e contributi obbligatori vari ( = furto legale ), vorrei chiedervi: il “rimborso del premio non goduto verrà calcolato al netto delle tasse e del contributo obbligatorio al Servizio Sanitario Nazionale a partire dal giorno in cui è stata effettuata la rottamazione”, come riportato nel Vostro articolo, o da quando la compagnia assicuratrice è informata della demolizione?
    Grazie
    Stefano

    • Salve Stefano,
      secondo le disposizioni dell’ISVAP il rimborso deve essere calcolato a partire dalla data di rottamazione.

  2. Peccato che la teoria si scontra con la realtà dei broker disonesti,io ho venduto l’auto e consegnato il tagliandino ecc, mi hanno detto che non c’era nessun rimborso, la mia è una polizza annuale su veicolo d’epoca, probabilmente hanno approfittato della mia ignoranza?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*